I viaggi del mese
IL CAMMINO DI SANTIAGO
Il Cammino di Santiago partenze garantite 2016 – minimo 2 persone: -20-27 agosto,3 e 10 settembre 1° giorno ITALIA/MADRID Arrivo a Madrid. Trasferimento privato in hotel, cena e p ernottamento. 2º Giorno – MADRID/COVARRUBIAS/BURGOS Prima colazione. Proseguimento per Covarrubias, per una breve passeggiata, immersi nella tradizionale architettura della Castiglia, tra viali porticati e case con struttura in legno. Partenza per Burgos, nel pomeriggio visita guidata del borgo medievale, che mantiene ancora la sua struttura originale e in particolare la sua spettacolare Cattedrale, forse, il miglior edificio Gotico della Spagna. Cena e pernottamento in albergo. 3º Giorno – BURGOS/FROMISTA/SAHAGUN(*)/LEON Prima colazione. Partenza in bus fino a Fromista dove ci fermeremo per visitare una delle più belle chiese romaniche dell’intero itinerario. Continueremo fino alle porte di Sahagun, un paese caratteristico della Castiglia che attraverseremo a piedi, un buon esempio di cittadina cresciuta grazie al passaggio dei pellegrini sul “Cammino” secolo dopo secolo. Proseguimento per Leon. Nel pomeriggio, visita guidata della città inclusa la Cattedrale Gotica, con le due alte torri ricoperte di bellissime sculture e le meravigliose vetrate colorate tipiche dello stile. Successivamente si visiterà San Isidoro (XII secolo), considerato un capolavoro del primo periodo romanico. Arrivo a León, cena e pernottamento. 4º Giorno – LEON/ASTORGA/CASTRILLO POLVAZARES/CUZ DE FERRO (*)/O’CEBREIRO-LUGO Prima colazione. Partenza per Astorga, visita esterna del Palazzo Vescovile, costruito da Gaudi, geniale architetto modernista, e all’adiacente Cattedrale (XI al XVII). Continueremo fino a Castrillo de Polvazares, piccolo villaggio che conserva bene la sua preziosa architettura popolare. Proseguimento per Foncebadon, da dove ci sarà la possibilità di andare a piedi fino alla Cruz de Ferro (2,5 kms, 45 minuti);qui, seguendo l’antica tradizione dei pellegrini, potremo lanciare una piccola pietra portata dal nostro paese, sulla collina di sassi che si è formata nel tempo alla base della croce. Continueremo poi in bus per Molinaseca. Tempo libero in questo caratteristico paese per poi proseguire fino a O’Cebreiro, dove è ancora possibile vedere delle case di epoca celtica e pre-romaniche dove gli animali e le persone dormivano insieme per riscaldarsi ed un ospedale per i pellegrini che durante il medioevo era rifugio dalla neve e dai lupi, siamo a circa 1.300 mt sul livello del mare. Arrivo a Lugo, cena e pernottamento. 5º giorno – LUGO/PORTOMARIN(*)/MELIDE/BOENTE DE RIBA (*)/MONTE DO GOZO/SANTIAGO Prima colazione. Tempo libero a Lugo, dove vi suggeriamo una passeggiata per ammirare le mura Romane meglio conservate al mondo, dichiarate Patrimonio della Umanità, prima di far ritorno, in bus, sull’itinerario del Cammino, per giungere a Portomarin, il cui attraversamento avverrà a piedi. Al termine proseguimento in bus fino Melide, per l’ora di pranzo dove non si può perdere l’opportunità d’assaggiare il migliore ‘polipo alla gallega’, nei suoi bar e nelle sue ‘meson’ (trattorie). Qui sarà possibile fare un’altra passeggiata di circa 75 minuti per uno dei più bei pezzi del Cammino, sotto un bellissimo bosco fino Boente de Riba, da dove si continuerà in bus fino Monte do Gozo, la prima collina da dove si vede Santiago e le torri della Cattedrale, il suo nome (monte della gioia) viene dell’emozione sentita dai pellegrini alla vista del traguardo. Arrivati a Santiago si attraverserà a piedi il suo meraviglioso centro fino alla bella piazza dell’ Obradoiro. Per alcuni sarà il momento di seguire la tradizione: andare al Portico della Gloria sotto la figura dell'Apostolo sedente, per chiedere tre desideri. Dietro la stessa colonna c'è la figura del maestro Matteo (il costruttore), alla quale si danno tre testate “affinchè trasmetta la sua sapienza e il talento”. Si andrà poi nella cripta dove si trova il sepolcro di Santiago e alla fine come da tradizione daremo l'abbraccio al santo. Cena e pernottamento. 6º Giorno – SANTIAGO DE COMPOSTELA/FINISTERRE/SANTIAGO Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Alla mattina presto faremo la visita guidata della città che deve il suo nome all’Apostolo Santiago, del quale qui vennero rinvenuti i resti nel secolo IX. Questa scoperta porta rapidamente il luogo a divenire punto di pellegrinaggio prima della penisola Iberica e successivamente da tutta Europa. Tutta la città è cresciuta all'ombra della Cattedrale eretta nel luogo del ritrovamento. Qui si concluderà la visita. Tempo a disposizione per la Messa del Pellegrino. Partiremo nel pomeriggio per la vera tappa finale del pellegrinaggio medievale, Finisterre (dove si credeva fino il secolo XVI finisse la terra), per vedere un paesaggio di mare spettacolare. Ritorno a Santiago. 7º Giorno – SANTIAGO/AVILA/MADRID Prima colazione e partenza in bus per Avila, tempo libero per il pranzo, anche qui suggeriamo una passeggiata per le sue splendide mura medievali perfettamente preservate, che racchiudono un altrettanto curato e prezioso centro storico. Anche luogo di nascite di Santa Teresa. Proseguimento per Madrid, cena e pernottamento in hotel. 8º Giorno – MADRID/ITALIA Dopo la prima colazione, trasferimento privato in aeroporto e partenza per l'Italia. (*) Ci sarà l'opportunità di fare tre passeggiate a piedi (un'ora e mezza circa ognuna), per “assaggiare” l'esperienza dei pellegrini medievali. Coloro che non vogliono farlo continueranno con il pullman per atten
Scopriamo Piero della Francesca Umbria a piedi
L'Umbria, terra ricca di centri di cultura, offre al viaggiatore solitario, alle famiglie e ai gruppi la possibilità di vivere un viaggio tra arte, folclore, gastronomia, natura e fede alla scoperta di Piero della Francesca, genio creatore di una pittura che che va al di là del tempo, perfetta e potente, che manifesta il profondo legame che il maestro itinerante ebbe sempre con la sua terra, dove lasciò alcuni dei suoi più importanti capolavori. Questo viaggio comincerà proprio dalla Valtiberina Toscana, ed in particolare da Sansepolcro, cittadina natale di Piero, per poi condurci a Perugia, dove si trova il meraviglioso Polittico di Sant'Antonio, e fino ad Assisi, attraverso un filo conduttore che permetterà di scoprire i legami dell'arte di Piero e quella di altri grandi artisti e pittori legati alla terra verde di San Francesco, l'Umbria. 1° giorno Arrivo a Sansepolcro nel pomeriggio, sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 2° giorno La mattinata sarà dedicata alla visita di Sansepolcro, città natale di Piero, ed in particolare del prezioso Museo Civico, dove sono custodite alcune delle opere più significative e prestigiose di Piero: la Resurrezione, il Polittico della Madonna della Misericordia, l'affresco di San Giuliano e quello di San Ludovico da Tolosa. A seguire visita della Cattedrale dove si potranno ammirare opere del Perugino, di Bartolomeo della Gatta, di Santi di Tito, e l'imponente crocifisso ligneo detto del "Volto Santo". Breve visita della casa di Piero. Pranzo presso ristorante tipico. Nel pomeriggio trasferimento con pullman a Monterchi, nella Val Cerfone, borgo natìo della madre di Piero, Monna Romana. Per questo splendido borgo, adagiato su di una collina tra Umbria e Toscana, Piero realizzò l'affresco della Madonna del Parto, destinato all'antica chiesa di Santa Maria Momentana o "In Silvis", e oggi in un piccolo museo. Visita del centro storico e a seguire del museo della Madonna del Parto e del museo delle Bilance. Rientro a Sansepolcro, cena e pernottamento. 3° giorno Percorso Sansepolcro - Citerna: questa breve tappa (13 km) segna il passaggio dalla Toscana all'Umbria attraverso un percorso a piedi storicamente collegato alle vie di pellegrinaggio. Da Sansepolcro si giunge in meno di 4 ore a Citerna dove è prevista una visita del borgo e da dove comincia il cammino sulle tracce di Piero nella terra di Francesco: l'Umbria. Dopo la visita trasferimento a Città di Castello, sistemazione in hotel, cena e pernottamento. 4° giorno Mattinata dedicata alla visita della città, del suo centro storico piccolo ed accogliente, ricco di storia, e dei suoi bellissimi monumenti tra cui il Duomo con il suo caratteristico campanile cilindrico. È prevista anche la visita della Pinacoteca, la seconda più importante in Umbria, dove sono contenute opere che vantano i nomi di Raffaello e Luca Signorelli. Pranzo in un ristorante tipico. Nel pomeriggio visita del Museo Burri, artista contemporaneo nativo di Città di Castello che, se pur in un'epoca diversa, ha condiviso con Piero l'equilibrio delle forme e dello spazio, la tensione geometrica, il respiro classico e un forte amore per i luoghi natali. Rientro in hotel, cena e pernottamento. 5° giorno Dopo la colazione in hotel, trasferimento a Pieve de' Saddi dove, prima della partenza, si potrà visitare l'omonima e pregevole Pieve edificata nel V secolo. Da qui il cammino ci condurrà, attraverso un percorso a piedi di media difficoltà, fino a Pietralunga (11 km circa). Qui è prevista una cena con degustazione di prodotti tipici in agriturismo e accoglienza per la notte. 6° giorno Dopo la colazione, trasferimento in pullman a Gubbio. Gubbio ha un legame fortissimo con San Francesco. Qui, proprio all'inizio del suo percorso di conversione, Francesco trova accoglienza e qui avvenne il celebre episodio del lupo. In mattinata visita della cittadina, cominciando da Piazza 40 Martiri e fino al Palazzo Ducale, camminando attraverso le meravigliose vie medievali della cittadina. Pranzo in un ristorante tipico e a seguire trasferimento a Perugia con sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento. Nel pomeriggio visita della Galleria Nazionale dell'Umbria, dove è conservato il famoso Polittico di Sant'Antonio di Piero della Francesca, destinato al convento di Sant'Antonio di Perugia e realizzato poco dopo il suo rientro da Roma, intorno al 1460. Il polittico offre lo spunto per aprire una riflessione anche sul legame dell'arte di Piero con quella di un altro grandissimo pittore che in Umbria realizzò opere che hanno cambiato la storia dell'arte italiana e mondiale, Giotto. Il San Francesco che riceve le stimmate nella predella del polittico di Piero, infatti, è di derivazione giottesca, sia nel tema, sia nel tipo di composizione convenzionale. A seguire tempo libero a disposizione per visita del centro storico o , in alternativa, visita guidata. 7° giorno Il settimo giorno trasferimento in pullman, di buon mattino e dopo la colazione, a Valfabbrica, da dove si partirà per l'ultima tappa a piedi che condurrà fino ad Assisi (15 km). Qui si potranno visitare la Basilica di San Francesco, il Bosco Sacro, la Basilica di Santa Chiara e tutti gli altri meravigliosi luoghi della vita del Santo Francesco. Particolare attenzione verrà dedicata alla spiegazione delle Storie di San Francesco di Giotto presenti nella Basilica Superiore, in cui, nell'episodio di San Francesco che riceve le Stimmate, è possibile rintracciare i legami artistici e concettuali tra l'immagine della predella del polittico di Perugia e il ciclo giottesco. Resto della giornata libero. Cena e pernottamento. 8° giorno Dopo la colazione, rientro.
Unique Experience
DUBAI & MAURITIUSUnique Experience PARTENZE DA ROMA,MILANO,BOLOGNA E VENEZIA - DUBAI 2 Notti presso il Vida Downtown 4*s- MAURITIUS 5 Notti presso il Trou Aux Biches Resort & Spa 5*RARO EXPERIENCE:Dubai - Biglietti d'ingresso At The Top - Biglietti d'ingresso Ski Dubai Super PassMauritius - Tour elicottero Mauritius Countryside (pranzo incluso)